Un’altra persona

Non so se avete notato che i nostri autobus e tram pullulano di ragazzine scollacciate.

Mettono tutto in mostra e sono prive di qualsiasi principio etico e morale.

Indossano legginSSS, shortSSS, hot pantSSS.

I loro sguardi sono provocatori, liscivi, amminchianti.

Immaginatevi il senso di orrore che ho provato quando mi sono accorto ieri che verso una di loro, anziché sentire disgusto e disprezzo, stavo concependo dei pensieri impuri. Per l’esattezza otto. Otto pensieri impuri!

Avrà avuto 16, 17, al massimo 28 anni. Mi sono chiesto: sono forse un piedofilo?

Non potevo vivere con questo macigno. Mi sono subito recato nella più vicina clinica filoleghista per autodenunciarmi. Per evitare lungaggini burocratiche ho dichiarato 10 anni in meno. Della ragazzina, intendo.

E siccome la lista d’attesa per la castrazione chimica era lunga, ho proceduto con la castrazione fisica (al liceo avevo 8 in entrambe le materie).

Ora sono un’altra persona.

imagesPYNOR9C8

Annunci

2 pensieri su “Un’altra persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...