Classici Gender

Io non so se ci rendiamo conto fino in fondo del pericolo che corrono i nostri figli in queste nostre scuole in cui le teorie Gender si stanno ormai diffondendo come una vera e propria epidemia.

Allora vi voglio fare un esempio.

Immaginiamo che (sono sicuro che succederà tra breve) gli insegnanti di lettere abbiano la faccia tosta di imporre ai nostri ragazzi i classici della letteratura italiana, ma al femminile.

Immediatamente i titoli pieni di nobiltà dei padri della nostra bella Italia si trasformerebbero in titoli di commedie scollacciate anni ’70, quando non di veri e propri porno.

Vogliamo fare una prova?

La Decamerona

L’Orlanda innamorata

L’Orlanda furiosa

Le confessioni d’un italiana

Le Male voglie

Maestra Suor Gesualda

La gattoparda.

Devo continuare o vi basta?

ub

Autorevole

Proprio sotto casa mia c’è un fruttivendolo, e per assicurarmi che mi diano sempre frutta e verdura di prima scelta ogni volta cerco di puntare sull’autorevolezza, assumendo i panni di vari personaggi e camuffando la voce. Questa settimana ad esempio mi sono presentato come:

lo psichiatra Vittorino Andreoli

il filosofo Massimo Cacciari

il filosofo Diego Fusaro

il filologo e storico Luciano Canfora

il costituzionalista Gustavo Zagrebelsky

il critico d’arte Achille Bonita l’Oliva

il criminologo Francesco Bruno

Eugenio Scalfari

Corrado Augias

Pif

il grafologo Felice Scribacchio.

L’ultimo è inventato, ma vi assicuro che sembra molto autorevole anche lui.

fus

Quello che non ho

Oggi ho capito che il mio vero obiettivo, cioè arricchirmi con questo blog, non sarà facilmente raggiungibile.

Già solo per inserire la pubblicità mi hanno spiegato che occorre scaricare dei Plug molto In, passare a WordPress.org (‘org’ cosa abbrevia?), avere un proprio dominio (addirittura!), acquistare una hostess.

Insomma, un procedimento molto complicato.

Peccato, perché non mi sento per nulla inferiore a Peppe Grillo.

L’unica differenza è che io non ho dietro di me un Casalecchio.

BE2ypk_CUAAOmPJ

Jovanotti

Sono da sempre un grande appassionato di Jovanotti. Ho seguito l’evoluzione della sua carriera dall’inizio e ho tutti i suoi CD. Per la precisione:

Lorenzo 1988. I wanna fuck!

Lorenzo 1989. La mia moto

Lorenzo 1990. Hamburger

Lorenzo 1991. Dubbi

Lorenzo 1992. Forse m’impegno

Lorenzo 1993. M’impegno?

Lorenzo 1994. Sì dai, m’impegno

Lorenzo 1997. L’albero

Lorenzo 1998. Max, cancella il debito! (con dedica a D’Alema)

Lorenzo 1999. Max, ho qualche debito

Lorenzo 2000. Pannolini

Lorenzo 2011. Buddha o Gesù, salvami tu!

Lorenzo 2012. Cornificommi, ma la perdono

Lorenzo 2013. Gianni Cuperlo

Lorenzo 2014. Il cosmo

Lorenzo 2015. Papa Francesco

jov

Porgi l’altra guancia?

Andiamo pure avanti così. Continuiamo a porgere l’altra guancia.

Intanto però mi devono spiegare perché se noi andiamo da loro per costruire una chiesa non possiamo farlo mentre loro qui da noi possono fare una moschea.

Dirò di più: perché se loro vengono qui da noi e si fanno esplodere possono farlo mentre se vado io da loro e voglio farmi esplodere non posso?

sellers