201 Odissea nello spazio

Proprio ieri ho festeggiato i 201 post(s) in questo blog. Ho chiamato un paio di clochard(s) che abitano sotto casa mia e abbiamo stappato 8 bottiglie di champagne.

Ora tutti a spellarsi le mani a suon di applausi, ma ricordo come se fosse adesso quando i Gufi, prima di concentrarsi sul governo Renzi e criticarlo per invidia, mi dileggiavano e insinuavano che non avrei superato le 9 settimane e 1/2.

Si tratta, lasciatemelo dire, di un piccolo passo per l’uomo, ma di un grande passo per l’umanità, come dissero in occasione dello sbarco sulla luna. A proposito di luna, ricordate il memorabile film 2001 Odissea nello spazio? Due astronauti si lanciano in una missione verso l’ignoto, accompagnati solo da un computer di bordo, Al 9000 (pochi tra l’altro sanno che si chiamava così perché nell’edizione originale è Al Pacino che gli presta la sua voce). Ebbene, con le dovute proporzioni (c’è pur sempre uno 0 di differenza) anche io mi sento un po’ come quegli astronauti. Chissà dove potrò arrivare …

Sin dalla fondazione del blog avevo 2 obiettivi dichiarati: 1) superare Peppegrillo 2) rimanere fedele allo slogan zero contenuti, zero calorie, zero tituli, Zero Renato. Qualora mi accorgessi che anche un solo contenuto è entrato accidentalmente nei miei post(s) chiuderei immediatamente il blog.

In questi mesi molto è stato fatto: abbiamo restituito a Nek il suo vero nome, Rodolfo Collo. Abbiamo preso posizione su temi scomodi e lo abbiamo fatto senza se, senza ma e senza tra. Abbiamo spaziato dalla filosofia all’antropologia, dalla letteratura alla fisica quantistica, dalla psicologia alla storia dell’arte, dalla chimica ai Pooh. Dedicandoci alla figura del pio bove, abbiamo aperto un dialogo tra zoologia, poesia e religione. Mettendo insieme il fanciullino pascoliano con il Superuomo nicciano e dannunziano abbiamo creato un nuovo personaggio: il Superfanciullino.

Molto lavoro, tuttavia, rimane ancora da fare. Sono inoltre consapevole di essere in anticipo sui tempi di almeno 3 settimane, per cui non ho la pretesa che tutti comprendano subito il significato profondo dei miei post(s).

Ma sono fiducioso e non mi preoccupano le critiche delle malelingue. Sono orgoglioso di essere un eterno Peter Spam.

2001

Annunci

6 pensieri su “201 Odissea nello spazio

      1. Per diventare re (a parte l’ereditarietà del titolo) bisogna prima assecondare la gente e poi metterglielo… in testa (eufemismo), con le buone o con le cattive. Se uno aspetta che capiscano da soli non va lontano. Il popolo è sia pio che bove.

        Mi piace

  1. Volevi superare il blog di Beppe Grillo? UN pò difficile ormai riuscire ad emergere con un blog ma se fai una ricerca troverai quali sono i temi più seguiti nei blog e magari ti aiuterebbe, se è questo il tuo vero obiettivo 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...