Negazionisti

Oggi, se me lo permettete, mi vorrei rivolgere a tutti i negazionisti che seguono il mio Blog. Cari negazionisti:

avete negato l’Olocausto

avete negato i Gulag

avete negato le Foibe

avete negato il genocidio armeno

avete negato i massacri nella guerra civile jugoslava

avete negato le bombe ad Hiroshima e Nagasaki.

Sono opinioni che si commentano da sole, punibili per legge. Ma posso anche arrivare a perdonarvi.

Che però ci sia qualcuno che nega la mia esistenza, ecco, questa mi sembra una cattiveria bella e buona.

Negazionisti, basta negare! Ogni tanto affermate, se ne siete capaci!

negaz

Equivoco

Stanotte ho saputo che c’eri: una goccia di vita scappata dal nulla. Me ne stavo con gli occhi spalancati nel buio e d’un tratto, in quel buio, s’è acceso un lampo di certezza: sì, c’eri. Esistevi. Mi si è fermato il cuore …

Oriana Fallaci

 

Scusi signora, mi trovo costretto ad interromperla subito per chiarire uno spiacevole equivoco: io sono Mainato con la maiuscola e non sono un bambino. Cordiali saluti,

G.M.

letteraoriana

 

 

Stuntman

Sono a corto di denaro, e dovevo inventarmi qualcosa per sbancare il lunario. Così non ho esitato ad accettare la proposta di Rai Fiction che mi ha offerto un contratto come stuntman. Che poi in inglese sarebbe l’uomo delle acrobazie.

Tra i vari impegni è previsto il remake del remake del remake di una fiction su Padre Pio. Dovrò interpretare il Santo di Pietrelcina solo in una sequenza, quella in cui, ancora venticinquenne, respinge l’attacco del Demonio che Gli si presenta sotto forma di cagnaccio. Vi dico solo che due miei illustri colleghi ci hanno lasciato le penne.

Tra le altre produzioni, anche una fiction su vita, opere e miracoli di Berlusconi. A me spetterà la parte della prima puntata in cui scende in campo e, ancor più pericolosa, quella dell’ultima puntata, in cui a causa di un golpe ordito da Germania e Francia, deve lasciare Palazzo Chigi in auto facendosi strada a suon di testacoda tra la folla che gli grida “Buffone!” e “Bunga bunga!”.

In programma anche una minifiction di tre puntate sulla vita di Rocky Roberts. Pensate che di tutte le sere a me toccherà proprio quella in cui si butta.

Infine un film per la TV che vedrà come protagonista Flavio Insinna, nei panni di un uomo che soffre di sindrome di Asperger e che grazie alla sua forza di volontà riesce a diventare un grande pianista. Io avrò il compito di sostituirlo nella primissima parte, quella in cui salta ancora di palo in frasca.

stunt