Noi che…

Siamo circondati di trasmissioni e di canzoni che fanno leva sulla nostalgia: da “I migliori anni” a “I peggiori quarti d’ora” fino a “Gli anni” degli 883.

Quante volte si sente dire: “Noi che facevamo quello…”, “Noi che facevamo quell’altro…”

Anche io, nel mio piccolo, ho fondato alcuni gruppi Facebook ispirati al tema “Noi che”. In particolare:

Noi che nella nostra prosa prediligevamo uno stile paratattico

Noi che ci facevamo passare le sigarette dal secondino. In effetti eravamo in carcere

Noi che per dire “presso” usavamo “appo”. E lo usiamo ancora

Noi che… tutti a letto dopo Carosello!

Noi che… nessuno a letto prima di Colpo grosso!

Noi che il terzo giorno risorgevamo secondo le Scritture. Condividi se lo facevi anche tu.

Noi che abitavamo in via Mazzini n. 25, interno 2, scala A

Noi che eravamo un po’ all’antica e quanto bestemmiavamo dicevamo sempre “Iddio” anziché “Dio”

Noi che il nostro Facebook era il cortile, la nostra scuola era la strada e il nostro luogo di piacere era il marciapiede

Noi che… ogni corpo immerso in un liquido riceve una spinta verticale dal basso verso l’alto uguale per intensità al volume del liquido spostato

Noi che in realtà ero solo io, ma dico “noi” per dare al mio discorso maggiore solennità.

Ah, nostalgia canaglia!

P.s. Con quest’ultima espressione forte spero di non avere urtato la sensibilità di nessuno.

noi che

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...