ENEL servizio elettrico. Dati fornitura e riepilogo importi fatturati

Uso domestico con Tariffa D2 bioraria. Tensione di fornitura: 230 V – Monofase. Tipologia di contatore: Contatore ellettronico gestito per fasce (EF). Potenza contrattualmente impegnata: 3 kW. Potenza disponibile: 3, 3 kW.

Totale per i servizi di vendita: 20, 47. Totale per i servizi di rete: 17, 34. Totale imposte: 0, 50. Totale energia elettrica fornita e imposte: 38, 31. Importo IVA 10 %: 3, 83. TOTALE DELLA BOLLETTA: 42, 14. 

Sul retro trova il dettaglio importi della bolletta. Le ricordiamo che può comunicare la lettura. La preghiamo di verificare il periodo entro il quale inviarci la lettura, che risulta indicata sul retro della bolletta. 

 

Cara Enel, come ogni volta ti rispondo ringraziandoti per tutto quello che fai per noi umani. Quando ricevo una tua bolletta mi ricordo sempre di quelle due celebri parole, Fiat lux… Aspetta, chi è che le diceva? Un personaggio famoso… No, non era Marchionne, chi era? Ah sì, Dio! Tu porti la luce a tutti noi, grandi e piccini, vecchi e giovani, alle persone bianche e a quelle di colore. Lo fai generosamente, senza distinzioni di razza, di sesso, di religione. Brava Enel! Devi essere proprio una signora in gamba, un giorno mi piacerebbe conoscerti. Ah, Enel, scusa se te lo chiedo, non vorrei ti offendessi: le prossime volte potrei andare direttamente alle poste a pagare senza scriverti una lettera con questi pensierini? Per me sarebbe tanto più comodo… Grazie!

G.M.

creazione

Annunci

Un gesto di rottura

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

L’altra sera facevo zapp con il telecomando.

Su Rai 1 c’erano Carlo Conti travestito da Pupo e Pupo travestito da Carlo Conti.

Su Rai 2 c’era il segnale orario.

Su Rai 3 c’era un documentario sulle nonne al tempo dei Sumeri.

Allora sono passato alle reti Mediaset.

Allettato dal titolo (pensavo si trattasse di un porno) ho iniziato a seguire su Rete 4 Quinta colonna. In collegamento c’era un pluriomicida Rom: aveva assassinato 8 orefici e tentava di fare valere le sue ragioni, ma il pubblico lo fischiava. In studio erano presenti un piccolo imprenditore che non riesce ad arrivare alla fine del mese, un operaio che non riesce ad arrivare alla fine della settimana e una pensionata che – pensate – non riesce ad arrivare alla fine del quarto d’ora!

Sono passato a Canale 5: trasmettevano il Grande Fratello, ma in quel momento in salotto non c’era nessun…

View original post 74 altre parole

Esiste il vero amore?

Anche io mi sono spesso chiesto se esista il vero amore.

A questo proposito vi racconto una mia esperienza. Tempo fa ho iniziato a corteggiare una ragazza. Ero pieno di attenzioni e di gentilezze e, da vero gentiluomo, le portavo sempre dei fiori: lillà, tulipani, orchidee, margherite, fiori del male e anche un mazzolin di rose e viole, onde siccome suole ornare ella si appresta il petto e il crine.

Inoltre le sussurravo spesso all’orecchio parole come “pozzo”, “Oceano Pacifico” e simili. Lei ne era lusingata, perché nessuno le aveva mai detto cose così profonde. Insomma, il mio era un corteggiamento con tutti i clismi.

In quel periodo ho anche avuto modo di constatare un fenomeno molto interessante: al cor gentil rempaira sempre amore come l’ausello in selva a la verdura. Scusate la volgarità.

Io speravo, pregavo che quella fosse la volta buona, di avere trovato finalmente il vero amore perché sentivo le farfalle nello stomaco. Invece sapete cos’era successo? Dormendo con la bocca aperta (soffro di sinusite) inavvertitamente avevo ingoiato una crisalide.

Un caro saluto dal reparto di gastroenterologia.

quaglia
L’ausello in selva a la verdura

 

 

Mi si calunnia

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Non so come l’abbiano fatta funzionare, ma hanno azionato contro di me la macchina del fango.

Vogliono screditarmi per fermare le mie battaglie e sono gelosi del mio successo. I liberticidi, dico.

Secondo Lorsignori io avrei fatto uso di aerei di stato per dei voli pindarici. Nulla di più falso.

Inoltre da uno scontrino rinvenuto nelle mie tasche in lavanderia risulterebbe che in data 27 settembre avrei partecipato ad una cena elegante a base di pesce. Ebbene sì, lo confesso: ho ordinato branzino al cartoccio. Il pesce mi piace, il fosforo fa bene: forse che avrei dovuto ordinare la braciola di maiale?

Ma la cosa che più mi dà fastidio è che mi si accusi di usare l’auto blu. L’anno scorso ho acquistato una Mini Cooper usata e il blu è il mio colore preferito: volete che mi ammazzi per questo? Volete crocifiggermi sul Golgota?

Ma pur di non dare…

View original post 19 altre parole

Enigma letterario

“Tu fosti prima ch’io disfatto fatto”: dove si trova Dante quando sente queste parole?

  1. Nel girone dei golosi
  2. Nel girone di qualificazione
  3. Nel girone del mondo in 80 giorni
  4. Nel girone degli iracondi e degli uccidiosi (in pratica degli assassini)
  5. Nel girone dei fiduciosi verso chi si fida
  6. Nel girone dei tossicodipendenti

Mi rendo conto che è difficile, quindi cerco di darvi una mano, almeno escludendo quelle più assurde. Ad esempio: uno non è che va all’inferno perché è goloso! Sapete che mi piace scherzare, ma non esageriamo. Poi magari c’è qualcuno che si offende…

russia

Un blog miracoloso

Una notizia che mi riempie di soddisfazione: dopo una serie di sperimentazioni è stato scientificamente provato che il mio blog ha effetti benefici sulla salute. Diciamo pure miracolosi: mi dicono che la vasca di Lourdes, avendo ormai perso la sua funzione, sarà destinata a gare di nuoto e di tuffo carpiato.

So di persone che avevano problemi sia di pressione che di depressione, e la lettura costante e metodica dei miei articoli ha risolto entrambi.

Inoltre è ormai certificata la capacità del blog di agire sull’eccesso di colesterolo. I primi risultati si vedono già dopo un paio di settimane, e non solo sugli esseri umani: potrei citare il caso di una gatta che era stata trasportata dritto dritto in ospedale con gli esami del sangue sballati a causa di un’alimentazione scriteriata (andava spesso al lardo) ed è stata salvata per miracolo. Ho saputo anche che un mio conoscente che lavorava per la Danacol è stato cassintegrato a causa del calo di produttività. Mi spiace, ma non so che farci.

Non faccio altro che ricevere lettere di ringraziamento da parte di persone guarite: un signore di Fermo, che era stato colpito da paralisi, una signora di Cento affetta da personalità multipla, un ragazzo di Erba uscito dal tunnel della tossicodipendenza, un signore di Calais uscito dal tunnel della Manica, un signore di Chiavari uscito dal tunnel della dipendenza dal sesso, la stessa che aveva colpito Michael Douglas qualche anno or sono.

A proposito di sesso, la sapete un’altra cosa straordinaria? Non ci crederete, ma è stato testato che il mio blog è anche in grado di curare i disturbi di erezione. Praticamente sono un eretico.

eretico

Autorevole

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Proprio sotto casa mia c’è un fruttivendolo, e per assicurarmi che mi diano sempre frutta e verdura di prima scelta ogni volta cerco di puntare sull’autorevolezza, assumendo i panni di vari personaggi e camuffando la voce. Questa settimana ad esempio mi sono presentato come:

lo psichiatra Vittorino Andreoli

il filosofo Massimo Cacciari

il filosofo Diego Fusaro

il filologo e storico Luciano Canfora

il costituzionalista Gustavo Zagrebelsky

il critico d’arte Achille Bonita l’Oliva

il criminologo Francesco Bruno

Eugenio Scalfari

Corrado Augias

Pif

il grafologo Felice Scribacchio.

L’ultimo è inventato, ma vi assicuro che sembra molto autorevole anche lui.

fus

View original post

Ita fac (per i non anglofoni: così vaffanculo)

Fa così, mio Lucilio: rivendica te a te stesso, e il tempo che fino ad ora era portato via o ti era rubato o ti sfuggiva, coglilo e conservalo. Convinciti che le cose sono come ti scrivo: una parte del tempo ci viene strappata, un’altra sottratta, un’altra ancora scorre via. Più turpe di tutte è tuttavia la perdita che avviene per nostra negligenza e se vorrai fare attenzione, gran parte della vita sfugge nell’agire male, la maggior parte nel non fare niente, tutta la vita nel fare altro. Chi mi indicherai che dia qualche valore al tempo, che sappia stimare la giornata, che si accorga di morire ogni giorno? 

Seneca

 

Mi scusi, se Le fa piacere io posso anche rivendicare me a me stesso, ma temo abbia sbagliato indirizzo. Comunque un tempo nel mio palazzo abitava un signore molto simpatico e socievole che si accorgeva di morire ogni giorno: se non ricordo male fu anche invitato all’Arena Digiletti per questo motivo.

G.M.

seneca