Le inchieste di Sbrana (8)

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Il fratello della vecchia stava finendo di preparare le valigie (aveva infatti deciso che era meglio cambiare aria per un po’ di tempo), quando la porta della sua stanza si aprì di colpo ed entrarono nell’ordine l’ispettore Sbrana, il fido Fido, il suo aiutante, e il fido Fido, il pitbull.

“Mani in alto!” intimò Sbrana, “Lei è in arresto! Abbiamo le prove della sua colpevolezza!”, e gli sventolò in faccia il promemoria in cui aveva appuntato di uccidere sua sorella per non dimenticarselo. “Si vergogni! Arrivare ad uccidere sua sorella solo per incolpare un povero maggiordomo rom e avere così la possibilità di essere ospitato a Dalla vostra parte! Lei è un essere abbietto!”

“Abbietto? In che senso? Mi faccia almeno controllare nel vocabolario se è una cosa positiva…” cercò di prendere tempo il fratello della vecchia, ma fu ammanettato e portato via. La pena alla quale fu condannato…

View original post 389 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...