Malinteso (2)

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Oggi vi vorrei raccontare la triste storia di un mio amico. Un giorno, apparentemente senza motivo, si licenzia dal lavoro, pianta in asso la famiglia e si trasferisce sulle Dolomiti, in Val Gardena.

Si iscrive subito ad una scuola elementare del posto, e tutti i giorni, insieme ad allievi molto più giovani di lui, sta curvo sui banchi ore ed ore a scrivere frasi come Bënunì te Gherdëina!, Bon diBona sëiraCo vala pa?, ecc. ecc.

Ma non si limita a questo: allo scopo di integrarsi ancora di più nella comunità locale durante l’estate inizia a frequentare un durissimo corso di arrampicata sportiva, mentre di inverno prende parte a estenuanti escursioni con le ciaspe o con gli sci da fondo; in un paio di casi rischia persino di morire assiderato. E quando non si arrampica o non scia partecipa a manifestazioni folcloristiche, prende lezioni…

View original post 105 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...