Il ripiego

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Se volessi fare un poco il guappo

vi stupirei con un bell’appo.

Se avessi sciacquato i panni in Arno

potrei sorprendervi con un indarno.

E se la rima risulta un po’ moscia

sopperirei con qualche poscia.

Ma come poeta non sono un gran che:

mi limiterò ad un piuttosto che.

appo

View original post

Annunci

Ita fac (per i non anglofoni: così vaffanculo)

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Fa così, mio Lucilio: rivendica te a te stesso, e il tempo che fino ad ora era portato via o ti era rubato o ti sfuggiva, coglilo e conservalo. Convinciti che le cose sono come ti scrivo: una parte del tempo ci viene strappata, un’altra sottratta, un’altra ancora scorre via. Più turpe di tutte è tuttavia la perdita che avviene per nostra negligenza e se vorrai fare attenzione, gran parte della vita sfugge nell’agire male, la maggior parte nel non fare niente, tutta la vita nel fare altro. Chi mi indicherai che dia qualche valore al tempo, che sappia stimare la giornata, che si accorga di morire ogni giorno? 

Seneca

Mi scusi, se Le fa piacere io posso anche rivendicare me a me stesso, ma temo abbia sbagliato indirizzo. Comunque un tempo nel mio palazzo abitava un signore molto simpatico e socievole che si accorgeva di morire ogni giorno: se non…

View original post 11 altre parole

Main. 2, 1-11

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

In quel tempo Mainato disse loro: “Accordatosi con i lavoratori per un denaro al giorno, li mandò nella sua vigna. A uno diede cinque talenti, a un altro due e a un altro uno, a ciascuno secondo la sua capacità. Per caso un sacerdote scendeva per quella stessa strada, ma quando lo vide, passò oltre dal lato opposto. Ed esclamò: “Padre Abramo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere la punta del dito nell’acqua per rinfrescarmi la lingua, perché sono tormentato in questa fiamma”. Ma colui che entra per la porta è il pastore delle pecore. Mentre seminava, una parte del seme cadde lungo la strada. Quale di questi tre vi pare essere stato il prossimo di colui che s’imbatté nei ladroni?”.

E i discepoli: “Maestro, ma cosa stai dicendo?”

“Scusate, sono costernato, non avrei dovuto bere tutto quel vino alle nozze di Cana. A proposito, Cana è un uomo o una donna?”.

View original post

La mia ex

Vi devo fare una confidenza: io sono ancora innamorato della mia ex.

Cerco di fare di tutto per non pensarci, ma la verità è che la mia ex ha qualcosa in più delle altre.

Le altre sono carine. La mia ex è di una bellezza mozzafiato.

Le altre saranno forse eleganti. La mia ex è raffinata.

Le altre saranno forse brillanti. La mia ex è geniale.

In questi anni ho visto tante ragazze, ma non c’è niente da fare: la mia ex rimane al primo posto della classifica.

Purtroppo, come immaginerete, è molto difficile che io riesca a fare breccia nel cuore della mia ex.

Il punto è che sono troppo timido e non ho mai avuto il coraggio di presentarmi. Pensate che non so nemmeno come si chiama.

3_ex-e1497554293217-1240x1837

Garibaldi e il re (REBUS 12 1 5)

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

AB         bracci-portamonitor-due-modelliars                          

A           tedownload (56)                                                                                                                                                                                                                                                            …

View original post 70 altre parole

Armadi da incubo

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Dopo il fortunato Hotel da incubo e l’altrettanto fortunato Cucine da incubo parte su Cielo Armadi da incubo.

Giacche all’essenza di canfora, cappotti odoranti di bara? Mutande crivellate dalle tarme? Paia di calzini spaiate? Preservativi del ’29? Scheletri?

Un’equipe di esperti interverrà a casa vostra per risistemare il vostro armadio.

Saprete accettare i consigli degli esperti? Vi incazzerete? Vorrete rinunciare all’impresa? Piangerete? Ritroverete la fiducia in voi stessi?

Armadi da incubo. Prossimamente su Cielo.

Ospiti straordinari della prima puntata gli chef(s) Antonino Cannavacciuolo e Caio Gracco.

download (80)

View original post

Didattica per immagini

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Per aiutare quello zuccone di mio figlio a studiare dei pedagogisti di fiducia ci hanno consigliato una didattica per immagini che, ad esempio, può rivelarsi molto utile nell’apprendimento del lessico, almeno così dicono. Prendiamo una parola qualsiasi: “icona”. Ecco un esempio di didattica per immagini:

icona Icona bizantina

iconaw2 Icona di Windows

carra2 Icona gay

Da questo semplice esercizio poi, partendo dal presupposto che è bello far l’amore da Trieste in giù, è possibile ripassare un po’ di geografia.

View original post

Daltonico

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Nessuno è perfetto. Io ad esempio, è innegabile, ho alcuni problemi di salute. Non mi riferisco tanto alla sindrome di Stoccolma, che anzi mi ha dato la spinta decisiva per vincere il Nobel, ma al fatto che sono daltonico sin dalla più tenera età.

Credo che tutti sappiate che cos’è il daltonismo (così chiamato da George Jacques Dalton, il rivoluzionario). A me ha procurato non pochi problemi. Innanzitutto per quanto riguarda la politica. Quando ad esempio militavo nella Federazione Giovanile Comunista durante i cortei cantavo a squarciagola “Avanti popolo, bandiera gialla!” e i compagni pensavano che li volessi prendere in giro (in compenso anche oggi al karaoke quando intono l’immortale brano di Gianni Pettenati, mi capita di cantare “Finché vedrai sventolar bandiera rossa” e mi si accusa di bolscevismo culturale). Per anni e anni avrei voluto votare i Verdi, ma non sono riuscito ad individuare il simbolo nella scheda. Non…

View original post 178 altre parole